Ça va sans dire

SAN VALENTINO = RED VELVET CAKE

Dessert | 13 febbraio 2018 | By

Domani è San Valentino e chi non vorrebbe stupire la propria dolce metà con un dolce buono da morire e allo stesso tempo bello da far girare la testa?!? Eccovi servita la soluzione! una naked cake versione Red Velvet. Prepararla non potrebbe essere più semplice, parola mia e di tutte le ragazze che hanno partecipato ai supper club sulle naked cake che abbiamo fatto lo scorso week end a casa di Alice di A Gipsy In The Kithchen! Sì sì, avete capito bene proprio quell’Alice lì,  ma di questi pomeriggi fantastici vi racconto con calma nel prossimo post.

Adesso vi spiego come si fa questa fantastica torta o come la definisce Alice “una di quelle torte minimo sbatti e massima resa”.

 

RED VELVET NAKED CAKE

La mia versione è a tre strati da 15cm ciascuno ma potete aumentare il diametro della vostra torta e preparare un dolce a due o a un unico strato. L’unica cosa che cambierà è il tempo di cottura delle basi ma un po’ di attenzione e la prova dello stecchino (che deve uscire asciutto!) vi garantiranno un risultato perfetto.

INGREDIENTI:
*per le basi rosse:
300 gr di zucchero
120 gr di burro
2 uova grandi
260 gr di latticello
2 cucchiai di colorante alimentare rosso in gel Wilton
275 gr di farina
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di aceto bianco

*Per la crema al formaggio:
650 gr Philadelphia
100 gr zucchero
100 gr yogurt bianco intero
3 uova
1 cucchiaio di farina

PROCEDIMENTO:
Per le torte rosse:
• nella planetaria montate il burro con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso e quasi bianco. Io ho usato il Kitchen Aid con gancio frusta, ma potete ottenere lo stesso risultato utilizzando delle normali fruste elettriche.
• aggiungete un uovo e un cucchiaio di farina e solo quando è perfettamente incorporato aggiungete il secondo uovo e un altro cucchiaio di farina
• in una ciotola a parte mescolate bene il colorante col latticello  e poi  versatene circa metà al composto nella planetaria seguito da metà della farina rimasta
• un volta ben incorporati questi ingredienti ripetete l’operazione con l’altra metà di latticello colorato e della farina
• in una ciotolina mescolate il bicarbonato con l’aceto. Si formerà una leggera schiuma che dovrete aggiungere immediatamente all’impasto continuando a mescolare.
• Adesso l’impasto è pronto. Non resta che valutare se il punto di rosso ottenuto è abbastanza intenso o bisogna aggiungere altro colorante. Se decidete di aggiungere colore, mescolate bene in modo che si distribuisca uniformemente altrimenti le vostre basi della torta risulteranno con delle striature.
• Dividete l’impasto in 3 teglie da 15cm precedentemente imburrate e infarinate o generosamente spruzzate di distaccante per dolci. Io ho usato il set da 5 teglie Easy Layers della Wilton.
• Cuocere le torte in forno statico a 170° per circa 20 minuti. Prima di sfornare fate sempre la prova dello stecchino che deve uscire asciutto.
• Prima di utilizzarle, lasciatele raffreddare completamente a temperatura ambiente e poi in frigo avvolte nella pellicola per un’ora (NB. Le torte potete prepararle anche il giorno prima)

Per la crema al formaggio:
• lavorate nella planetaria qualche minuto tutto il Philadelphia con lo zucchero (anche per questa operazione vanno benissimo le fruste elettriche tradizionali).
• aggiungete le uova una per volta mescolando delicatamente e aggiungendo l’uovo successivo solo quando il precedente è stato perfettamente incorporato.
• aggiungete la farina e per ultimo unite lo yogurt e mescolate fino da ottenere un composto omogeneo.
• versiate il composto in uno stampo ad anello completamente rivestito di carta forno e coprite con un foglio di carta stagno
• infornate per i primi 20 minuti a 220° poi abbassate la temperatura a 90° e proseguite la cottura per circa 40 minuti
• togliete lo stampo dal forno e fatelo raffreddare prima a temperatura ambiente poi in frigo per 8 ore.
• sformate la “torta” di formaggio e nel caso si sia formata della crosticina pulitela con il coltello
• mettete  il composto nella planetaria e lavoratelo fino a  farlo tornare ad una consistenza cremosa e liscia (se dovesse servire potete aggiungere un goccino di panna)
• mettete la crema nella sac à poche e il gioco è fatto. A differenza di altre creme questa non necessita ulteriore posa nel frigorifero. Potete usarla immediatamente.

MONTAGGIO:
Alternate le torte rosse a generosi stati di crema al formaggio e decorate a piacere. Io ho usato dei frutti di bosco freschi alternati agli stessi ma effetto “frozen”.

TRUCCHI E CONSIGLI
• Il latticello è un ingrediente difficile da trovare. Nei supermercati Natura Sì lo hanno ma non l’ho mai visto altrove. Sappiate che se non lo trovate, potete farlo mescolando 125 gr di yogurt magro, 135 gr di latte e 1 cucchiaino di succo di limone mescolate. Lasciate riposare per mezz’ora ed avrete il vostro latticello.
• Quando sfornate le torte rosse dagli stampi noterete che i bordi sono più scuri. Per ottenere un effetto migliore rifilate i bordi di tutte le torte con un coltello. Questa operazione è più agevole se le torte sono fredde da frigo in quanto tenderanno a non sbriciolarsi.
• Non abbiate paura di usare il colorante. Non ha alcun sapore quindi se il punto di colore del vostro impasto non vi convince aggiungetelo senza problemi.
• Per ottenere l’effetto “frozen berries” vi basterà immergere i frutti di bosco nell’albume di un uovo e poi rotolarli nello zucchero. Lasciateli asciugare ben distanziati su un piatto con dello zucchero per almeno un’ora. Quando saranno duri al tatto sono pronti per essere utilizzati.
• Sia le basi che la crema che i “forzen berries” possono essere preparati il giorno prima rimandando all’indomani solo il montaggio e la decorazione delle torta.

 

Per queste bellissime foto devo ringraziare Alessandra di Aleam Handmade  che è stata con noi al supper club di sabato. Questa magnifica torta è anche opera sua!

Non vedo l’ora di vedere le vostre creazioni!!!

Ricette correlate:

SALSA ALL'AGLIO ARROSTO
CHRISTMAS NAKED CAKE..la torta bianca di Natale.
TORTA CRUMBLE AL CIOCCOLATO E CARAMELLO SALATO

Lascia un commento